L'agenzia per
lo sviluppo
 
imagealt

Bonus terme, si parte con gli enti termali

Al via la prima fase del Bonus Terme, l’incentivo gestito da Invitalia per conto del Ministero dello Sviluppo Economico, che punta a rilanciare il settore, agevolando l’acquisto di servizi termali da parte di tutti i cittadini maggiorenni e residenti in Italia.

Dalle ore 12 di oggi, è online la piattaforma dove possono accreditarsi tutti gli enti termali interessati a prenotare i bonus che saranno richiesti dai cittadini.

Per essere accreditati, gli enti devono dimostrare di avere i tre requisiti, indicati nel DM 1° luglio 2021:

  • essere iscritti al registro delle imprese e risultare in attività
  • essere in possesso del codice ATECO 2007 96.04.20 “Stabilimenti termali” (primario, secondario o prevalente)
  • avere l’autorizzazione rilasciata dall’ente competente all’apertura dell’attività termale.

La richiesta di accreditamento deve essere presentata dal rappresentante legale, che accede in piattaforma tramite SPID.

A partire dal 2 novembre, l’elenco degli enti termali accreditati verrà pubblicato e aggiornato sul sito bonusterme.invitalia.it.

Dalle ore 12.00 dell’8 novembre i cittadini potranno invece richiedere il bonus direttamente agli enti termali accreditati.

Il bonus terme consiste in uno sconto del 100% sul prezzo d’acquisto dei servizi termali prescelti, fino a un massimo di 200 euro.

Le risorse messe a disposizione per la misura agevolativa sono pari a 53 milioni di euro.